Giovedì 4 ottobre

Ore 18.00 – Mediateca Montanari (mappa)

Maurizio Pallante presenta il suolibro “Sostenibilità, equità e solidarietà”

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQywc8zgkA9USM5sxiE-FOxVDqOQwCt6ua_eIzA-GYyFuFxBkWAsQMaurizio Pallante è un eretico e un irregolare della cultura. Laureato in Lettere, si occupa di economia ecologica e tecnologie ambientali. Nel 2007 ha fondato il Movimento per la decrescita felice. Tra i molti libri pubblicati ricordiamo Monasteri del terzo millennio, Destra e sinistra addio, e Solo una decrescita felice (selettiva e governata) può salvarci (con Alessandro Pertosa) tutti editi dalla Casa Editrice Lindau.

Tra l’altro, collabora con il programma radiofonico Caterpillar di Radio Due, è membro del comitato scientifico della campagna sul risparmio energetico M’illumino di meno e della testata online di informazione ecologica “Terranauta”.

Ore 21.00 – Sala Verdi – Piazza XX Settembre (mappa)

Evento con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Fano

Tamat presenta

IL PAESE DEGLI UOMINI INTEGRI

un racconto di Sandro Cappelletto scritto per la musica di Fausto Sebastiani

Interpreti: Marta Vulpi soprano, Sandro Cappelletto voce narrante, Apeiron Sax Quartet & Aura Ensemble Percussion, Dario Volante, Marcos Palombo, Daniele Caporaso, Simone Vecciarelli, sassofoni Domiziana Del Mastro, Luca Giacobbe, Rodolfo Rossi, Daniele Sanna, Riccardo Zelinotti, percussioni Francesco Belli direttore.

ll paese degli uomini integri, su testo di Sandro Cappelletto e musica di Fausto Sebastiani, trae spunto dalla storia del capitano Thomas Sankara, eletto Primo Ministro del Burkina Faso nel 1983 e assassinato durante un colpo di Stato nel 1987. Il racconto si rifà al concetto di mito, ovvero di racconto orizzontale, dove ogni personaggio e ogni episodio si legano con i precedenti e i successivi, in una continuità che non si arresta. Anche la musica sa essere orizzontale: melodie come colori, suoni evidenti come immagini che, metamorfosi dopo metamorfosi, si fanno continuità di un racconto e, qui, storia di musicisti e di un compositore.

In collaborazione con Associazione Nuova Consonanza | Conservatorio O. Respighi di Latina

all’interno di UmbriaMiCo Festival del Mondo in Comune un progetto di Tamat | co-finanziato da Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – AID 11037

A seguire

Passione burkinabè: il pensiero lungo di Thomas Sankara
con Sandro Cappelletto |La Stampa
Piero Sunzini |Tamat
Modera Andrea Chioini, giornalista
Entrata libera
Prenotazione obbligatoria: italia@lafricachiama.org – 0721 865159

Thomas Sankara

Annunci