PREMIO “Ho l’Africa nel Cuore”

Il Premio “Ho l’Africa nel Cuore” 2017 a Saba Anglana

Domenica 1 Ottobre, giornata che segna l’avvio della XX edizione della Settimana Africana Regionale (1-7 ottobre, Fano), L’Africa Chiama Onlus consegnerà il premio “Ho l’Africa nel Cuore” a Saba Anglana, cantante, attrice e scrittrice, nata nel 1970 a Mogadiscio da padre italiano e mamma etiope. Saba Anglana, costretta a lasciare Mogadiscio, a causa del nuovo regime instaurato da Siad Barre, a cinque anni approda in Italia, insieme alla sua famiglia, vivendo prima a Roma, poi a Napoli. Vive a Torino dal 2008, anno in cui incise interamente in lingua somala l’album «Jidka (The Line)» distribuito in 60 Paesi nel mondo.  Nel 2010 esce “Biyo- Water is Love” album in cui l’artista racconta l’acqua e le problematiche mondiali legate al suo sfruttamento: AMREF la sceglie come sua testimonial per le campagne mediatiche in fatto di salute e diritti umani. Nel 2015 è stata protagonista di iniziative promosse dell’Osservatorio sull’AIDS. Tra i tanti lavori, possiamo annoverare lo spettacolo teatrale “Mogadishow” dedicato alla sua terra e al ricordo della sua infanzia nel suo “paradiso perduto”. Saba, attraverso i suoi molteplici lavori ha portato e continua a portare in giro per l’Italia e per il mondo il ricordo della sua Africa ed a puntare i riflettori sui grandi problemi sociali del nostro secolo di cui non si può più far finta di niente Nell’occasione Anglana si esibirà in alcuni brani del suo vasto  repertorio musicale. Quest’anno abbiamo scelto di assegnare il Premio ad una cantante di origini africane perché oggi più che mai vogliamo dare voce all’Africa e rompere il silenzio.


Il Premio “Ho l’Africa nel Cuore” 2016 a Mimmo Lucano, Sindaco di Riace

UN MODELLO DI ACCOGLIENZA E DI INTEGRAZIONE DEI MIGRANTI

La Settimana Africana Regionale, giunta alla XIX edizione, avrà luogo quest’anno dall’8 al 15 ottobre con un programma che prevede convegni, dibattiti, laboratori, concerti, film, gastronomia, mostre, eventi ludici e sportivi messi in atto da un comitato formato da associazioni del territorio.

Nella giornata inaugurale, sabato 8 ottobre, ore 15,30, nella Sala del Consiglio Comunale di Fano, sarà assegnato Il Premio “HO L’AFRICA NEL CUORE” ( X ed.ne) al Sindaco di Riace (RC), signor Domenico (detto Mimmo) Lucano, che per la Rivista Fortune è tra le 50 persone più potenti al mondo, unico in Italia, con Angela Merkel, Obama e Papa Francesco.

In questi tempi si parla spesso di muri e filo spinato per fermare milioni di persone, profughi da guerre e migranti economici che scappano da guerre causate spesso dalle multinazionali e da una miseria provocata dalle politiche economiche dei paesi più ricchi, che hanno interesse a mantenere l’Africa come bacino di materie prime. Provare a cambiare il proprio destino è un diritto universale.

Con quale diritto dovremmo impedirlo a qualcuno? Di certo il problema è molto complesso ed anche il dibattito è altrettanto acceso. Nella realtà non esistono solo storie di corruzione nell’accoglienza dei migranti, profughi, richiedenti asilo e rifugiati, che noi preferiamo chiamare “persone” e basta.foto di Domenico Lucano di rossoparma.com

Esistono, in verità, anche storie in diverse regioni italiane, come quella di Riace, famosa per i suoi bronzi, che rappresentano fatti concreti di convivenza, buona accoglienza ed integrazione. Infatti il suo sindaco ha trasformato il piccolo comune calabrese in un modello di accoglienza, studiato con molte tesi di laurea in numerose università europee e raccontato nel film IL VOLO di Wim Wenders e sul piccolo schermo da una fiction TV con Luca Zingaretti. Una storia iniziata nel 1997, quando un barcone carico di 200 profughi curdi attraccò nel porto di questo paese di pescatori. Il sindaco Lucano vide nell’arrivo dei numerosi migranti un’opportunità storica per rivitalizzare anche economicamente il paese, che pareva destinato inesorabilmente a svuotarsi. Oggi è rinato grazie ai migranti. In questi anni, scrive Fortune, Mimmo o Kurdu ( ora alla terza legislatura come sindaco) ha cambiato il volto di Riace, concedendo ospitalità a migliaia di richiedenti asilo, provenienti da 20 nazioni diverse. Oggi Riace conta 2.000 abitanti, un quarto dei quali stranieri che hanno aperto numerose botteghe artigiane di ceramica e di tessuti.


IL PREMIO “HO L’AFRICA NEL CUORE” 2015  A LELLA COSTA

Lella Costa non ha bisogno di presentazione: la sua brillante carriera sui palcoscenici italiani l’ha resa una vera e propria icona del teatro. A lei è stato consegnato il Premio ‘Ho l’Africa nel Cuore’ (IX edizione) da L’Africa Chiama domenica 27 Settembre, ore 17, nell’auditorium S. Arcangelo, nel giorno di apertura della Settimana Africana Regionale (XVIII edizione).

 

Consegna premio “ho l’Africa nel cuore” a Lella Costa

 

 

Premio “ho l’Africa nel cuore” 2015 a Lella Costa


IL PREMIO “HO L’AFRICA NEL CUORE” 2014  A CECILE KIENGE

Sarà consegnato da L’Africa Chiama durante Settimana Africana Regionale a Fano

Sabato 18 Ottobre, giornata di inizio della Settimana Africana Regionale (18-25 Ottobre, Fano),  la ong fanese L’Africa Chiama consegnerà il premio “Ho L’Africa nel cuore” all’on.le Cècile Kienge, europarlamentare, la prima ministro nera della Repubblica Italiana. La consegna del premio,  giunto ormai alla ottava edizione, avverrà durante un convegno ( sala del consiglio comunale in via Nolfi, ore 9,30-12) sul tema dell’immigrazione alla luce della nuova legge ( n.125, in vigore dal 28 Agosto) sulla Cooperazione Internazionale allo Sviluppo, che verrà affrontato dal sen. Giorgio Tonini, relatore al Senato della legge stessa, Luigi Viventi, assessore reg.le alla coop.ne Internazionale, Attilio Ascani direttore generale della Focsiv e Vincenzo Russo, coordinatore di Marche Solidali.

All’evento saranno presenti autorità comunali, provinciali e regionali con i rispettivi gonfaloni. Nelle precedenti edizioni l’onorificenza è stata assegnata, fra gli altri, a Laura Boldrini, Giobbe Covatta, Elisa Kidanè, Jean Lèonard Touadì, la rivista Nigrizia, Niccolò Fabi e alla Comunità di Lampedusa. Italo Nannini, presidente de L’Africa Chiama, ha commentato così la decisione di dare questo riconoscimento all’on.le Kienge “ Cècile, una valorosa donna d’Africa, che memore delle sue origini e della sua gente, si sente tanto italiana quanto africana, in lotta sempre per dare voce a chi è senza voce , fiera di essere nera, non di colore, e in primo piano a difesa della integrazione e della inclusione sociale”.  La signora Kienge, originaria della Repubblica Democratica del Congo,  laureata in medicina e chirurgia (specializzazione in oculistica) , sposata con 2 figlie, in Italia dal 1983, vive a Modena, dove è stata eletta nel mese di maggio al Parlamento Europeo con oltre centomila preferenze, dopo essere stata Deputata del Partito Democratico e  Ministro per l’Integrazione. La Settimana Africana proseguirà con  incontri, dibattiti, concerti, testimonianze, proiezioni di film, mostre e si concluderà sabato 25 Ottobre nella zona Pincio con un incontro nazionale dei volontari de L’Africa Chiama, l’arrivo della Croce di Lampedusa e la Notte Nera.

 


Il premio “Ho l’Africa nel Cuore” 2013 alla cittadinaza di Lampedusa

Eedizione 2013  L’Africa Chiama ha scelto di assegnare il premio “Ho l’Africa nel Cuore – X° edizione” alla cittadinanza dell’isola di Lampedusa, come riconoscimento simbolico per l’umanità e la solidarietà dimostrate nell’accogliere tanti giovani, donne, bambini, provenienti sui barconi dai paesi dell’africa sub-sahariana.

Tutti noi conosciamo la tragedia che si consuma quotidianamente nel Mediterraneo, tutti noi sappiamo che il viaggio intrapreso da queste persone è spesso un viaggio di necessità, per sfuggire a guerre, conflitti, povertà; è un viaggio di speranza, per migliorare la propria condizione sociale ed economica, per dare un futuro diverso ai figli e ai familiari che restano a casa; è un viaggio di dolore, perché la nostalgia della propria patria è un sentimento che non ha confini; è, infine, un viaggio che si traduce spesso in tragedia, perché tanti, troppi, sono coloro che non ce la fanno a resistere alle condizioni disumane del viaggio, che muoiono nella traversata e i cui corpi vengono gettati in mare.

Condividiamo quanto affermato dal sindaco di Lampedusa, Giusy Nicolini, quando dice “Tutti devono sapere che è Lampedusa, con i suoi abitanti, con le forze preposte al soccorso e all’accoglienza, che dà dignità di esseri umani a queste persone, che dà dignità al nostro Paese e all’Europa intera”.

E riteniamo ingiusto che il peso di tutto ciò gravi su questa piccola isole alle porte d’Europa: è quanto mai necessaria una chiara presa di posizione europea sulla situazione dei migranti che solcano il mediterraneo, condivisa da tutti i paesi che si trovano ad essere ricettori di flussi migratori, una risposta che sia coerente con le normative internazionali di tutela dei diritti umani e con le leggi riguardanti i richiedenti asilo e i rilogo comue lampedusafugiati e, soprattutto, che tenga conto del rispetto dovuto a queste persone in quanto Esseri Umani.

Non è possibile ignorare quello che si consuma sotto i nostri occhi, non dobbiamo rassegnarci all’assuefazione e al silenzio che sembra aver contagiato tutti. La morte di tante persone è per l’Europa intera motivo di vergogna e disonore.

Per questo ringraziamo gli abitanti di Lampedusa, che nonostante le evidenti difficoltà della situazione, mostrano di saper guardare oltre la provenienza geografica, oltre il colore della pelle, oltre le differenze di lingua, per trovare uomini e donne in difficoltà ed aiutarli, semplicemente, come fratelli e figli.

Nell’ambito della manifestazione dal 2005 viene assegnato il premio Ho l’Africa nel Cuore a personaggi che hanno dedicato la propria vita all’Africa.giusi nicolini e italo nannini l'africa chiama


In seguito l’elenco dei vincitori delle passate edizioni:

Nigrizia 2012

Nigrizia 2012

Nicolò Fabi 2011

Nicolò Fabi 2011

Laura Boldrini 2010

Laura Boldrini 2010

Suor Elisa Kidanè 2009

Suor Elisa Kidanè 2009

Jean Leonard Touadi’ 2008

Jean Leonard Touadi’ 2008

Giobbe Covatta 2007

Giobbe Covatta 2007

Padre Tarciso Pazzaglia 2006

Giuliana Chiorrini 2005

Annunci

2 thoughts on “PREMIO “Ho l’Africa nel Cuore”

  1. Pingback: Settimana Africana Regionale | settimanafricana

  2. Pingback: Sabato 18 ottobre | settimanafricana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...